wapt image 1281 Una leadership onesta, aperta ed etica alimenta il morale dell'organizzazione
Redazionali

Una leadership onesta, aperta ed etica alimenta il morale dell’organizzazione

Leadership onesta

La leadership è l’arte di motivare le persone a raggiungere un obiettivo comune. Una leadership efficace richiede onestà (veridicità) che favorisca la fiducia. La ricerca passata supporta l’idea che le persone vogliano seguire leader onesti. Diversi studi hanno elencato numerosi tratti di leadership e hanno chiesto a oltre 75.000 intervistati di selezionare i tratti che ammiravano maggiormente nei loro leader. Più della metà degli intervistati (50% – 80%) in ogni studio ha elencato l’onestà come uno dei tratti più importanti del leader. L’unità organizzativa aumenta con una leadership onesta. I dirigenti danno un buon esempio morale conducendo i loro affari in modo onesto e trasparente. I leader dovrebbero essere un modello di onestà, apertura e comportamento etico.

Leadership aperta

La leadership aperta richiede la condivisione di informazioni importanti con i follower e l’accettazione del feedback. Per praticare una leadership aperta, i leader devono essere in grado di ammettere e condividere gli errori. Nascondere gli errori è uno dei principali ostacoli alla leadership aperta.

Gli errori sono nascosti perché i leader che commettono errori a volte sono visti come fallimenti e leader inetti. Pertanto, i leader tendono a nascondere le informazioni finché non sono certi che le informazioni non rivelano i loro errori. Sebbene nascondere le informazioni nasconda gli errori, può anche ridurre la produttività e alla fine portare alla sfiducia dei seguaci nei confronti dei leader. I leader devono accettare che commetteranno errori e assicurarsi che i loro seguaci riconoscano che si verificheranno errori. Una leadership aperta e efficace richiede che leader e seguaci comprendano che gli errori non porteranno sempre alla punizione.

I leader a volte nascondono le informazioni per mantenere il potere / controllo. Molti leader capiscono che la conoscenza è potere e credono che perderanno potere se non avranno più informazioni dei loro seguaci. I leader di successo del passato hanno condiviso che preparare i loro seguaci (e quindi autorizzare quei seguaci) ad agire per conto del loro leader porta al successo organizzativo. I follower rispettano i leader che sono aperti e molti considerano la leadership aperta come una fonte di sicurezza. Sebbene la leadership aperta nutra la fiducia, i leader dovrebbero essere consapevoli di come rivelano le informazioni organizzative (cioè, i leader dovrebbero rivelare solo informazioni organizzative sensibili in confidenza e in contesti appropriati). Rivelare le informazioni interne nel momento sbagliato e al pubblico sbagliato può essere dannoso per un’organizzazione.

Leadership etica

La leadership etica è un concetto che riguarda il fare ciò che è buono o giusto in conformità con il proprio dovere e obbligo morale. In poche parole, i leader etici fanno la cosa giusta. Alcuni studiosi ritengono che il carattere ei valori personali siano gli aspetti più importanti della leadership etica. I leader dovrebbero considerare attentamente i propri valori prima di prendere decisioni. I leader dovrebbero pensare in modo critico a ciò che è stato insegnato e decidere se sono necessari o meno cambiamenti nelle loro convinzioni. I leader etici dovrebbero avere il coraggio di difendere ciò che è giusto e fare ciò che deve essere fatto per correggere situazioni non etiche. Quando i leader non praticano la leadership etica, le loro azioni alla fine influenzano negativamente le loro organizzazioni e spesso causano danni ai loro seguaci.

Un capo, un generale dell’esercito, ordinò a due dei suoi seguaci di dormire in una caserma che era stata spesso attaccata dal nemico. I due subalterni, sapendo quante volte era stato sparato contro la caserma, scelsero una caserma diversa. Sebbene al generale fosse stato insegnato a non esporre mai i suoi soldati a gravi pericoli, mantenne l’ordine che i due usassero le caserme storicamente pericolose. Poiché i subordinati si rifiutarono, il generale fece incaricare i due soldati di disobbedire a un ordine, fu incaricato dal tribunale e dimesso dall’esercito. In un altro caso, un ufficiale dell’esercito, un tenente colonnello, ha ordinato a un impiegato statale federale sotto la sua supervisione di partecipare a una teleconferenza di due ore. Il funzionario ha assistito a tutti tranne gli ultimi dieci minuti della teleconferenza prima di uscire per andare in bagno. Sebbene il tenente colonnello sapesse che il subordinato ha assistito alla teleconferenza per un’ora e 50 minuti e che le linee guida dell’assemblea generale prevedano una pausa / ora di dieci minuti, il tenente colonnello ha assicurato che il supervisore del lavoratore civile punisse il subordinato per non aver seguito il suo ordine. Il generale e il tenente colonnello, nei casi sopra menzionati, hanno preso decisioni non etiche che hanno influenzato negativamente i loro subordinati e probabilmente danneggiato il morale dell’organizzazione. La leadership etica è fondamentale per mantenere un’organizzazione sana. Una leadership non etica, a volte indicata come leadership tossica, può essere dannosa per i seguaci e il morale dell’organizzazione.

Leadership tossica

La leadership tossica può essere definita come una leadership velenosa, distruttiva o dannosa. È stato notato che molti studenti militari considerano i leader tossici concentrati sulla realizzazione visibile della missione a breve termine e preoccupati di fornire ai superiori presentazioni impressionanti di attività focalizzate sulla missione. Molti studenti militari ritengono che i leader tossici siano arroganti, egoisti e meno preoccupati per il morale subordinato o organizzativo. La leadership tossica genera seguaci tossici e, successivamente, un’altra generazione di leader tossici. I leader devono rendersi conto che promuovono lo standard che hanno fissato e se la loro leadership è tossica, il morale dell’organizzazione ne risentirà.

Morale organizzativo

Il morale dell’organizzazione è definito come il grado in cui i seguaci mostrano uno stato psicologico positivo o motivato e hanno sentimenti positivi riguardo ai compiti assegnati e all’ambiente di lavoro. Il morale dell’organizzazione è un indicatore delle prestazioni di un’organizzazione. I leader possono facilitare il morale mantenendo un clima etico e creando un’atmosfera di comunicazione aperta. Una leadership onesta, aperta ed etica crea un ambiente di fiducia e ispira i seguaci ad adottare la missione dell’organizzazione, avendo così un’influenza positiva sul morale dell’organizzazione. Oltre a stabilire un clima di fiducia per l’organizzazione, un leader efficace deve modellare i comportamenti che promuovono un’organizzazione sana – i leader devono dare l’esempio.

Conclusione

La leadership è l’arte di motivare le persone a raggiungere un obiettivo comune. Le organizzazioni traggono vantaggio da una leadership onesta, aperta ed etica. Una leadership che non include la trasparenza (cioè una leadership non aperta) può essere dannosa per i seguaci e il morale dell’organizzazione e può eventualmente crescere per adattarsi alla definizione di leadership tossica. I leader dovrebbero intraprendere azioni per promuovere ambienti di fiducia. La fiducia genera cooperazione e influenza positivamente la percezione dei leader e dell’organizzazione da parte dei seguaci. I leader dovrebbero impiegare pratiche che influenzano positivamente le relazioni tra leader e seguaci (ad esempio, essere onesti, aperti ed etici). I leader dovrebbero fare uso di modelli per aiutare a coltivare valori positivi, comportamenti e morale organizzativo.

Il modello Ingram Transparency-Morale (http://juney1.wix.com/transparencymorale) illustra la relazione tra trasparenza, percezione dell’equità e morale. Il modello mostra come la trasparenza sia controllata dalla leadership e come le percezioni positive dei follower aumentino con l’aumentare della trasparenza. La combinazione di trasparenza (impiegata da una leadership onesta, aperta ed etica) e crescenti percezioni positive aiutano a realizzare un sano livello di morale organizzativo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *