wapt image 3023 Sulla morte di George Floyd e le domande senza risposta sulle vite nere: lettera al presidente
Redazionali

Sulla morte di George Floyd e le domande senza risposta sulle vite nere: lettera al presidente

Caro Donald Trump,

Sono le 3 del mattino (GMT) di questo sabato mattina presto, 30 maggio, mentre seguo gli sviluppi riguardanti le proteste a livello nazionale attualmente in corso a seguito del brutale assassinio di George Floyd per mano dei vostri agenti di polizia.

Signor Presidente, certamente le scene che trasudano dal centro di Atlanta sono piuttosto preoccupanti poiché scene simili si evolvono nelle principali città degli Stati Uniti d’America. Veramente la terra dei liberi e la casa dei coraggiosi non è stata all’altezza della sua carta dei diritti e della libertà sancita nei sacri rotoli della Dichiarazione di Indipendenza.

Mentre guardo i manifestanti attaccare il quartier generale della CNN ad Atlanta, vedo la rabbia e la frustrazione dei cittadini del tuo grande paese al di là delle divisioni politiche e razziali, che chiedono a gran voce la giustizia che è promessa nel libretto degli assegni della tua nazione.

Ahimè! Ciò che sta accadendo in America in questo momento sarebbe strano solo per coloro che non hanno conoscenza delle profezie del compianto Martin Luther King Junior che (57 anni fa) affermò coraggiosamente la scomoda verità come segue:

“Quando gli architetti della nostra repubblica scrissero le magnifiche parole della Costituzione e della Dichiarazione di indipendenza, stavano firmando una cambiale di cui ogni americano doveva diventare erede. Questa nota era una promessa che tutti gli uomini, sì, anche i neri come uomini bianchi (Mio Signore), sarebbero garantiti i diritti inalienabili della vita, della libertà e della ricerca della felicità. È ovvio oggi che l’America è venuta meno su questa cambiale per quanto riguarda i suoi cittadini di colore. (Mio Signore) Invece di onorare questo sacro obbligo, l’America ha dato al popolo negro un assegno sbagliato, un assegno che è tornato contrassegnato come fondi insufficienti “.

Paperino, è una tua sfortuna che oggi (più che mai), la razza africana, sia pronta e desiderosa di chiedere giustizia e uguaglianza. Rientra nel periodo del tuo regno che i figli e le figlie della folla si riunirono solennemente al Monumento Nazionale in quel fatidico giorno del 1963, quando M.L.K. fatto quel discorso storico, sii pronto e coraggioso a chiedere che le tue riserve federali di giustizia onorino quella cambiale e nessuna forza al mondo può fermare questo movimento.

Sei stato eccentrico, provocatorio e in fondo maliziosamente egocentrico, ma questo non è il momento di tentare qualsiasi imbroglio egocentrico. Devi essere all’altezza dell’occasione e rispondere alla richiesta di giustizia per la questione di George Floyd. Il tuo paese desidera ardentemente la leadership e tu non sei tristemente all’altezza dell’occasione in mezzo all’approccio caotico del tuo governo all’attuale pandemia COVID-19.

Ora, ecco che arriva un’altra tragedia sulla tua porta di casa alla ricerca del giusto mix di risposte legali e sociologiche che guarirebbero e riunirebbero gli Stati Uniti d’America. Risponderai a questa proverbiale telefonata delle 3 del mattino di cui l’ex candidata presidenziale Hillary Clinton aveva messo in guardia tutti gli aspiranti presidenziali?

Qualunque sia la tua risposta alla domanda precedente, faresti meglio a fare una vera ricerca dell’anima e una consultazione ampia prima di colpire il tuo account Twitter.

Con la separazione, signor presidente, la rimando a un avvertimento inviato nel suo ufficio più di mezzo secolo fa; quella posta è stata indirizzata al tuo ufficio da un’anima non meno illuminata del reverendo pastore della Ebenezer Baptist Church di Atlanta, “il prezzo che l’America deve pagare per la continua oppressione dei negri e di altri gruppi minoritari è il prezzo della sua stessa distruzione . (Sì, lo è) Perché l’ora è tarda. E l’orologio del destino scorre. Dobbiamo agire ora prima che sia troppo tardi. “

Voglia accettare le assicurazioni della mia più alta considerazione e stima.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *