wapt image 2755 Prevedo che il presidente indicherà un enorme aumento delle tasse e che la maggior parte degli americani lo sosterrà
Redazionali

Prevedo che il presidente indicherà un enorme aumento delle tasse e che la maggior parte degli americani lo sosterrà

introduzione

Prevedo che al fine di ridurre il deficit federale, pagare la spesa pubblica straordinaria per la difesa e le infrastrutture, proteggere la vitalità della sicurezza sociale, finanziare un taglio sostanziale delle tasse per i cittadini della classe media e bassa e diminuire il crescente divario di ricchezza tra la stragrande maggioranza dei Gli americani e l’1%, una tassa una tantum sui valori immobiliari superiori a 15 milioni di dollari, sarà introdotta dall’amministrazione Trump alla fine dell’anno.

L’imposta sul patrimonio sarà applicata ai beni personali, compresi gli alloggi occupati dai proprietari; contanti, depositi bancari, fondi del mercato monetario, risparmi in assicurazioni e piani pensionistici, investimenti in immobili e imprese prive di personalità giuridica e azioni societarie, titoli finanziari e trust personali. Tuttavia, le passività (principalmente mutui e altri prestiti) saranno detratte dalla responsabilità della ricchezza. Per questo motivo, il prelievo una tantum potrebbe essere definito più accuratamente un’imposta sul patrimonio netto.

Spero che Trump ei suoi tirapiedi espandano l’idea di base a un’imposta sul patrimonio una tantum variabile. Anche se dovrebbe iniziare con una tassa del 15% sulla ricchezza netta di 15 milioni di dollari, dovrebbe aumentare come segue:

  • 25% oltre 20 milioni.

  • 30% oltre i 30 “

  • 35% oltre i 40 “

  • 40% oltre i 50 “

  • 45% oltre 60 “

  • 50% oltre 70 “

  • 60% oltre 80 “

  • 70% oltre 90 “

  • 75% oltre 100 “

  • 80% oltre 500 “

  • 50% oltre 1 miliardo di dollari

Non sono sicuro che sarebbe una buona idea andare oltre. I super 1 per cento potrebbero Swift Boat me e il merito della previsione dell’imposta sul patrimonio netto se estesa oltre un miliardo di dollari. Inoltre, non voglio essere l’Eugene Debs o l’Upton Sinclair del benessere, anche se ovviamente li ammiro immensamente.

Ci sono molti più contribuenti la cui ricchezza netta è di gran lunga inferiore anche all’aliquota fiscale netta più bassa prevista nella prevista proposta di Trump. Una volta che questo piano acquisisce velocità di fuga, cioè ottiene il tipo di attenzione che un singolo tweet di Trump attira su Twitter, non ci sarà modo di fermarlo. Qualsiasi legislatore che si opponga sarà sconfitto; I commentatori di Fox News e altri critici perderanno la casta.

Potresti essere sorpreso di apprendere che lo stesso Donald Trump ha proposto una tassa una tantum del 14,25% sul patrimonio netto di individui e trust del valore di $ 10 milioni o più nel 1999. Trump ha affermato che la sua proposta genererebbe $ 5,7 trilioni di nuove tasse, il che potrebbe essere utilizzato per eliminare il debito nazionale.

Mi è stato detto da Robert Miles, un esperto del saggio di Omaha e uno degli investitori più rispettati di sempre, Warren Buffett, che il signor Buffett probabilmente favorirà la realizzazione della previsione di Ardell e le regole di Ardell sulle aliquote fiscali per il molto ricco. Warren Buffett ha avanzato un’idea non troppo dissimile come parte di un piano fiscale proposto dal presidente Barack Obama nel 2011. Il piano avrebbe applicato un’aliquota fiscale minima del 30 per cento alle persone che guadagnano più di un milione di dollari all’anno.

Secondo un funzionario della Casa Bianca, la nuova aliquota avrebbe interessato direttamente lo 0,3 per cento dei contribuenti.

Regola Buffett: raccogli $ 20 miliardi da ultra ricchi (50.000 che guadagnano $ 1.000.000 +) richiedendo un’aliquota fiscale del 30% (come per la classe media). Effetto netto della regola Buffett: riduzione del carico fiscale di 20 milioni di famiglie in difficoltà di $ 1.000 ciascuna.

Per inciso, Buffett risolve il deficit di budget in 5 minuti (in realtà in un video di 43 secondi):

George Will ha recentemente lamentato il tipo di società di cui si parla nei romanzi futuristici attuali (e passati). Ha osservato che prevedono un sistema governativo di trasferimento del reddito da chi fa le cose a chi non lo fa. Questo, dice, suggerisce che una metà del paese sosterrebbe l’altra metà.

Un socio di nome Bruce Midgett pensa che sia giusto in teoria, sbagliato nei numeri. È più come se il dieci percento del paese sosterrebbe l’altro novanta percento, come ci si dovrebbe aspettare che facciano dannatamente bene. La loro ricchezza non è stata accumulata nel vuoto. Bruce ha aggiunto questo alla conversazione “

Tuttavia, altri vedono poca scelta: seguirà logicamente. Il compianto Harold Tascher già a metà degli anni ’50 ha suggerito che, con i continui rapidi progressi tecnologici e la crescita delle imprese, la forza lavoro necessaria per sostenere un’economia nazionale sana e in crescita non può raggiungere la piena occupazione. Ciò richiederà una ristrutturazione del modo in cui la ricchezza viene acquisita e smaltita per garantire dignità a tutti i cittadini. Tascher credeva che la ricchezza combinata del paese potesse facilmente provvedere a questa contingenza senza mettere difficoltà a nessuno.

Un altro, Warren Buffett, ha osservato che avremo bisogno di sempre meno persone nella nostra forza lavoro per produrre i prodotti e servizi per le nostre esigenze economiche in futuro. Buffett ha proseguito suggerendo che l’unica soluzione a quella situazione fosse un sistema di tassazione progressivo che riconoscesse il fatto che alcune persone desidereranno entrare nel mondo del lavoro e altre invece andranno a pescare. Ha anche concluso che la nazione aveva una ricchezza combinata più che sufficiente per intraprendere una tale conversione per accogliere una tale eventualità.

Nessuna di queste proposizioni toglie a nessuno la possibilità di guadagnare quantità oscene di reddito o ricchezza ereditata. Conosciamo il problema; abbiamo la necessità. Abbiamo la ricchezza per risolvere il problema e rispondere alle necessità. E per favore, dannate etichette. Chiamalo come vuoi, ma valutalo per quello che è: considerazione per il valore di ogni individuo e uno sforzo per aumentarlo al massimo potenziale sia per quegli individui che per la società.

Sarà interessante vedere come i conservatori risponderanno a questo concetto, se Trump lo propone come prevedo che farà. Se vuole soldi da spendere per i programmi necessari, ha poca scelta.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *