wapt image 1595 Passaggio da una mentalità W2 a una 1099
Redazionali

Passaggio da una mentalità W2 a una 1099

Ricordo che circa un anno fa un mio amico mi chiese cosa facevo durante la giornata. Ho pensato che fosse una domanda curiosa fino a quando ho scoperto che stava appena avviando un’attività da casa e non era del tutto sicura di come fosse una giornata di lavoro autonomo! Voleva sapere a che ora ho iniziato la mattina. Quello che ho fatto su base oraria. Se mi fermavo a pranzare, come finivo la mia giornata. Stava facendo la transizione da una mentalità W2 a una 1099. E non sono riuscito a trovare il libro delle regole!

La maggior parte delle persone “impiegate” da qualcun altro ha le proprie giornate abbastanza ben strutturate. Sanno a che ora iniziare il lavoro, le attività da svolgere, le riunioni programmate e hanno sempre qualcuno a cui riferire. Se ci pensate, l’America aziendale è una gigantesca piramide! O almeno una struttura gerarchica. E praticamente chiunque abbia attraversato il nostro sistema scolastico sa che aspetto ha una giornata sistematica. Stai fermo, stai zitto, mettiti in fila, finisci il tuo compito, ecc.

Sono arrivato a credere che molte persone idealizzano di essere in affari per se stesse. Sento cose come “posso alzarmi quando voglio”, “fare quello che voglio”, cose del genere. Quello che molte persone non capiscono è che avere un’attività da casa può essere un lavoro da spasso!

Essere un lavoratore autonomo richiede autodisciplina, struttura, capacità organizzative, gestione del tempo e la massima capacità di essere intrinsecamente motivati.

Lo so perché mi ci è voluto un po ‘di tempo per essere in grado di stabilire programmi per me stesso e di essere letteralmente il mio capo. Devo chiedermi costantemente se sono impegnato in attività produttive di reddito, o semplicemente “attività”. Quello che ho scoperto è che posso programmare entrambi. Fintanto che la maggior parte del mio tempo è concentrata su IPA.

In realtà ho dovuto lavorare con i mentori per un po ‘per imparare l’autodisciplina. La mia natura imprenditoriale vuole sempre rovinare il sistema, anche se è il mio! Quindi ho un programma giornaliero che compilo la sera prima. Include il tempo in cui mi sveglio, il tempo per una passeggiata o una gita in palestra. Quanto tempo al telefono, tempo su Internet, pranzo, ecc. La gioia di tutto questo è che riesco a programmare il tempo di gioco, il tempo del pisolino, il tempo del divertimento, il tempo della famiglia, ecc. È il mio programma e sì, ne ho bisogno!

Ho parlato con la mia amica di quello che stava facendo quando ha smesso di lavorare. Mi ha detto che stava guardando la tv, visitando gli amici, allenandosi. Ma soprattutto non riesco a portare a termine alcun lavoro. L’ho aiutata a impostare un programma e le ho anche suggerito di trovare un partner responsabile. Qualcun altro in un campo simile. Abbiamo tutti bisogno di qualcuno che ci mantenga onesti. E i nostri stessi coniugi o partner non sono quelli su cui fare affidamento per farlo. Soprattutto se hanno ancora un lavoro W2. Non vogliono sapere che stiamo programmando l’ora del pisolino! Lo striscione ingiusto viene srotolato ogni volta con quello!

Quindi, in conclusione, trova qualcosa che ami, sviluppalo, apprezzalo e lavoralo. Potresti scoprire che stai effettivamente spendendo più ore a lavorare per te stesso che per qualcun altro. Ma ammettiamolo. Vale davvero la pena lavorare in proprio. Dopo tutto, nessuno si è arricchito lavorando per qualcun altro. È un’idea che possiamo sostenere tutti!

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *