wapt image 1393 L'importanza della gestione del tempo
Redazionali

L’importanza della gestione del tempo

Dicono che ci sono colpi diversi per persone diverse e hanno ragione. Ognuno di noi è diverso: pensiamo in modo diverso, agiamo in modo diverso, differiamo in simpatie e antipatie, e così via. Qualunque cosa facciamo, qualunque errore facciamo, qualunque realtà incontriamo, dobbiamo continuare ad imparare. Imparare dalle nostre azioni, emozioni e comportamenti è un passo positivo, che può aiutarci a condurre una vita migliore in futuro.

Ci sono molti insegnanti in poltrona che continuano a consigliare alle persone di non guardare indietro e riflettere. Beh, si sbagliano: il tempo è l’unico insegnante e tu sei il suo studente preferito, quindi devi imparare, qualunque cosa accada. A proposito di quegli insegnanti in poltrona – dimenticateli: dopo tutto non dicono: “Chi può, fa; chi non può, insegna”, per niente!

La cattiva gestione del tempo può davvero farti tornare indietro di un carico di ore. Quando torni al compito, è troppo tardi, quindi la gestione del tempo è essenziale. Il trucco è continuare a sondare te stesso con domande fastidiose. Dopo aver impostato i tuoi obiettivi e strategie di gestione del tempo, devi chiederti: (i) I miei obiettivi sono realistici? (ii) Sono in grado di raggiungere questi obiettivi? e (iii) Come posso fare per raggiungere i miei obiettivi con successo e assaporare il successo alla fine di tutto?

Porre domande sulla gestione del tempo può aiutarti a perfezionare le strategie o persino a ridefinire le strategie. Anche chiedere aiuto e supporto ad amici, parenti, colleghi e alla comunità può aiutarti a gestire bene il tuo tempo. Quando il tempo è gestito bene, puoi sperimentare il successo e un senso di appagamento.

Comprendi, la maggior parte di noi non si è fatta da sola: abbiamo bisogno di un qualche tipo di aiuto e supporto in alcuni punti della nostra vita. Ma puoi chiedere aiuto solo quando ti interroghi prima e scopri di non avere le risposte.

Quando un uomo si interroga su se stesso, in un certo senso ottiene la realizzazione perché cercare risposte che si trovano dentro di sé è un esercizio terapeutico! Facciamo un esempio: supponiamo che tu debba sposarti a dicembre e che ora sia giugno. Quali domande devi farti per un’occasione così importante e felice che ti verrà incontro in un breve lasso di tempo? Devi chiederti:

(i) È il momento giusto?

(ii) Sono pronto per il matrimonio?

(iii) Posso gestire da solo le formalità matrimoniali o avrò bisogno di aiuto?

(iv) Quali sono le formalità pre-nuziali a cui devo sbrigare in tempo?

Poni anche a te stesso domande relative all’evento che possono aiutarti a pianificare gli imprevisti e risparmiare tempo e denaro nell’affare. È facile impegnarsi in un evento, ma è difficile portarlo a termine se non cronometri correttamente le tue azioni (che portano all’evento).

Molte persone non si preoccupano di sondare se stesse: il risultato è che sia tempo che denaro vengono sprecati e talvolta le relazioni sono rovinate a causa della mancanza di lungimiranza. Sai perché le persone non fanno domande? – È a causa del loro ego. Sentono che fare domande e cercare aiuto li sminuirà. Ebbene, l’ego è cattivo! È vero che ognuno ha il proprio orgoglio, tuttavia, tale orgoglio non dovrebbe essere convertito in ego. La franchezza, la trasparenza, il controllo del proprio ego e l’onestà possono davvero aiutare nella gestione del tempo.

Quando si tratta di gestione del tempo, devi mantenere le cose semplici. Legali in nodi e ti legheranno in “no”. Il termine “semplice” nella gestione del tempo denota un approccio pratico ed efficace. Significa che dopo aver fissato i suoi obiettivi, deve tracciare una tabella di marcia per raggiungerli: una strada che sia semplice e diritta, e non lunga, sinuosa o che finisce in un vicolo cieco.

Sia gli obiettivi che il piano devono essere semplici e diretti. Certo, lungo la strada potrebbero insinuarsi dei dubbi, ma questi possono essere risolti se il piano è pratico e ha tenuto conto degli imprevisti. Le persone coinvolte nel piano possono anche commettere errori, ma un piano prudente prevede sempre errori. Certo, se la natura interviene e rovina la festa, non c’è niente che tu possa fare.

Ogni piano ha le sue parti di difetti, ma un piano pratico presume sempre che abbia difetti incorporati e fornisce il tempo per risolverli. Per gestire il tempo in modo efficace, devi fissare obiettivi, porsi domande, fare la tua parte fino in fondo e goderti i risultati. Se i risultati sono buoni, va benissimo. Se non sono come previsto, non devi scoraggiarti.

Per concludere, la vita è troppo breve per perdere tempo. Perdere tempo è come sprecare denaro, quindi devi imparare a rispettare il tempo imparando le basi della gestione del tempo. Le persone che ammazzano il tempo inutilmente vengono uccise dal tempo. Il tempo è il grande capo: controlla tutto. Quindi passa alla gestione del tempo e prepara un ottimo piano. In bocca al lupo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *