wapt image 1425 Lezioni di leadership dal social network: lavoro di squadra
Azienda | Redazionali

Lezioni di leadership dal social network: lavoro di squadra

Il film, The Social Network, è un potente ritratto di come il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg e il suo team, abbiano iniziato con un sogno e una start-up da $ 1000, per diventare il più giovane miliardario del mondo. Al momento in cui scrivo, Facebook ha un valore di almeno $ 50 miliardi, e questo significherebbe che vale più di eBay, Yahoo e Time Warner. Questo è un risultato davvero impressionante dato che Facebook è stato lanciato nel febbraio 2004.

Ci sono anche molte lezioni che questo film può insegnarci sulla leadership e sulla gestione del team, e questa è la serie finale della trilogia. Ci possono essere alcune informazioni nel film che sono state esagerate per aumentare il livello di eccitazione, come lo stesso Zuckerberg definisce “impreciso” il Social Network. Quindi prenderei tutte queste informazioni con un pizzico di sale e metterei in relazione la maggior parte delle lezioni apprese, dal film stesso, e non dalla vita reale.

In questo articolo, condividerò il lavoro di squadra e come può aiutarti a sbloccare il vero potenziale come leader.

Delega adeguata del lavoro. L’intero team può fare bene solo quando sai quali sono i loro ambiti di lavoro. In una delle scene del Social Network, Mark Zuckerberg voleva espandere The Face Book e ha diretto la sua squadra sui loro ruoli e su cosa avrebbero dovuto fare. E quando le due signore presenti in soggiorno gli hanno chiesto se potevano aiutare in qualche modo, lui le ha rifiutate senza pensarci troppo perché in quel momento sapeva che non aveva bisogno del loro aiuto in alcun modo. D’altra parte, ha specificamente detto agli altri quali erano i loro compiti.

Anche i fratelli Winklevoss avevano ruoli specifici per la loro squadra. E sapevano di essere carenti di un particolare talento quando il loro programmatore lasciò il team per concentrarsi sui suoi studi. Quindi, quando è scoppiata la notizia che Zuckerberg era in grado di bloccare il traffico di Harvard con il suo “scherzo”, lo hanno immediatamente contattato e condiviso con lui le loro idee in modo che potesse lavorare per loro.

Una volta che sai di cosa dovrebbe essere composto il tuo team, sarai in grado di trovare la persona giusta per il lavoro. Hai bisogno di fissare obiettivi estesi e misurabili per loro e devi anche essere informato dei progressi. Una delega efficace non significa semplicemente respingere i lavori che erano destinati a te. Una delega efficace consiste nell’assicurare che la persona con le giuste capacità faccia ciò che conosce meglio.

Ad esempio, supponiamo che tu intenda aumentare la tua base di clienti con un blitz promozionale. In primo luogo, devi sapere chi sono i membri del tuo team in questo progetto. In secondo luogo, è quindi necessario identificare chi fa cosa e i risultati da fornire entro un certo tempo. Successivamente, Jane deve elaborare i pacchetti di prodotti e i collegamenti con altri partner e John deve contattare le società pubblicitarie X con i materiali di marketing. Quindi, una volta terminata la fase di pianificazione, l’azione reale deve iniziare in modo che il progetto inizi a scorrere con lo slancio di tutte le parti.

Costruisci prima relazioni di qualità, poi la tua attività. Ora, inizialmente non tutti i partner lavoreranno insieme. È il tuo lavoro appianare le differenze. E veloce. In The Social Network, Eduardo Saverin aveva le sue idee per garantire il successo dell’azienda. Tuttavia, anche Mark Zuckerberg aveva le sue idee. E mentre Saverin era Chief Financial Officer dell’azienda, Zuckerberg ha proceduto a coinvolgere nel team Sean Parker, fondatore di Napster. Parker e Saverin sono stati ritratti per avere reciproca antipatia l’uno per l’altro e quando i tuoi compagni di squadra diffidano l’uno dell’altro, a meno che tu non trovi il tempo per sistemare le cose, molte questioni verranno semplicemente spazzate via sotto il tappeto e peggioreranno.

In qualità di leader, devi prenderti il ​​tempo per capire i tuoi partner nel business perché le persone vogliono che tu comprenda le loro aspirazioni e i loro sogni. Vogliono che tu capisca in cosa sono bravi e dove possono adattarsi ai progetti. Perché vorresti mettere una persona con zero conoscenze nelle vendite senza prima averla addestrata? E hai passato il tempo a capire se gli piacciono anche le vendite? Quindi, investendo tempo per capire i membri del tuo team principale nel business, costruirai relazioni di qualità.

Quindi capisci la tua squadra e loro impareranno a capirti. Ci vorrà sicuramente del tempo e questa è la parte divertente e gratificante nella costruzione di una squadra.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *