wapt image 1317 Lezioni di leadership dal generale H Norman Schwarzkopf
Redazionali

Lezioni di leadership dal generale H Norman Schwarzkopf

H. Norman Schwarzkopf, Jr. da bambino sognava una carriera militare.Suo padre, H. Norman Schwarzkopf, Sr., aveva frequentato West Point, “prestato servizio nella prima guerra mondiale” e successivamente durante la seconda era salito al grado di generale di brigata nell’esercito degli Stati Uniti. Alla fine della seconda guerra mondiale, il generale Schwarzkopf, Sr. è stato inviato in Iran ed è rimasto per aiutare “a organizzare e addestrare le forze di polizia nazionali”. (achievement.org H Norman Schwarzkopf)

Sviluppare disciplina e carattere:

Nel 1946, il generale di brigata Schwarzkopf, la famiglia di Sr. lo raggiunse in Iran. Norman, Jr. aveva 12 anni e frequentava la scuola in Iran e successivamente in Svizzera, Germania e Italia. È diventato uno studente eccezionale diventando fluente in francese e tedesco.

Sviluppo delle competenze: frequentare West Point:

Ritornato negli Stati Uniti, come suo padre, Norman, Jr. ha frequentato l’Accademia militare degli Stati Uniti a West Point. A West Point, insieme agli studi, “giocava nella squadra di football, lottava, cantava e dirigeva il coro della cappella”. (achievement.org H Norman Schwarzkopf)

La lezione di un insegnante dura una vita:

Mentre a West Point, Norman Schwarzkopf, la squadra di calcio di Jr è stato istruito dal vice allenatore Vince Lombardi il suo “49” Lombardi Sweep. Questo gioco sarebbe poi diventato un punto fermo nel dominio dei Green Bay Packers nella NFL sotto la guida di Lombardi.

Lombardi Sweep: il suo ’49’:

Anni dopo il giovane e desideroso Schwarzkopf era ora il generale Schwarzkopf. Era alto 6’3 “e 240 libbre con uno stile di comunicazione burbero e diretto, e aveva un carattere spaventoso.

Questo temperamento e l’odio per la sconfitta lo hanno aiutato a condurre le sue truppe alla vittoria durante l’operazione Desert Storm nel 1991. “Parlava francese e tedesco ai partner della coalizione, ha mostrato consapevolezza della sensibilità araba e ha servito come uomo operativo del generale Colin Powell”. (Gen. Norman Schwarzkopf-ABC News)

Il generale Norman Schwarzkopf, Jr avrebbe ricordato e utilizzato la sua versione del “49 Lombardi Sweep” durante l’operazione Desert Storm nel 1991. Questa giocata di calcio dei suoi anni più giovani ha contribuito a svolgere un ruolo cruciale nella vittoria della coalizione degli Stati Uniti di Desert Storm.

Ron Kramer, ex Green Bay Packer, giocatore di football americano dell’allenatore Vince Lombardi “stava guardando le notizie sull’operazione Desert Storm quando ha notato che il generale Norman Schwarzkopf descriveva in dettaglio un assalto delle sue forze in Iraq, usando frecce e diagrammi per illustrare le manovre “.

Kramer aveva giocato tight end per Green Bay dal 1957 al 1964, guardando lo schermo televisivo. “Si è ricordato di quella commedia. Aveva già visto quelle frecce!” Kramer ricorda di aver gridato allo schermo televisivo.

“Ho scritto una lettera al generale Schwarzkopf. Gli ho mandato ’49’ e gli ho detto che aveva plagiato Vince. Era all’esercito quando Vince era lì.”

Il generale Schwarzkopf ha risposto a Ron Kramer che “aveva giocato a calcio a West Point” e ha condiviso “i suoi ricordi del famoso allenatore”. Correlati: Lombardi Sweep

Prendere l’iniziativa:

Il primo incarico di Schwarzkopf è stato “come ufficiale esecutivo del 2 ° Airborne Battle Group del 187th Airborne Infantry Regiment a Fort Campbell, Kentucky”. Poi è andato a lavorare “con la 101a aviotrasportata e con la 6a fanteria nella Germania occidentale”. Nel 1960 e nel 1961 “fu aiutante di campo del Comando di Berlino”. Era un periodo critico “nella storia di quella città divisa”. (achievement.org H Norman Schwarzkopf)

Guadagnare Master in Ingegneria:

Tornato negli Stati Uniti, Norman Schwarzkopf, Jr. ha conseguito il master in ingegneria meccanica presso la University of Southern California.

Insegnamento di ingegneria a West Point:

Schwarzkopf tornò a West Point nel 1965 per insegnare ingegneria. Molti dei compagni di classe di Norman erano andati in “Vietnam come consiglieri dell’esercito sudvietnamita”. Nel 1965, Norman Schwarzkopf, Jr. fece domanda per unirsi a loro.

Il capitano Schwarzkopf, Jr. ha lavorato come consigliere per la divisione aviotrasportata del Vietnam del sud ed è stato promosso a maggiore.

Tornato a insegnare a West Point:

Schwarzkopf dopo aver completato “il suo turno di servizio in Vietnam” è tornato ad insegnare a West Point.

Tenente colonnello e matrimonio:

Il maggiore Schwarzkopf fu promosso tenente colonnello nel 1968 e sposò Brenda Holsinger. In seguito hanno avuto tre figli.

A Leavenworth, Kansas, Schwarzkopf ha continuato la sua formazione presso “il Command and General Staff College”.

Il colonnello Schwarzkopf “mentre le vittime statunitensi in Vietnam aumentavano, si convinse che fosse suo dovere applicare la sua formazione ed esperienza lì, dove avrebbero potuto salvare la maggior parte delle vite”. (achievement.org H Norman Schwarzkopf)

Ritorno in Vietnam nel 1969:

Il colonnello Schwarzkopf è tornato in Vietnam come comandante di battaglione.

Fare la cosa giusta in modo etico: coraggio sotto il fuoco: Vietnam:

Durante la guerra del Vietnam il 28 maggio 1970, quando il generale Schwarzkopf era un tenente colonnello, “ordinò al suo elicottero di scendere per salvare le sue truppe che erano vagate in un campo minato.

Alcuni furono portati via per via aerea, ma lui rimase con le sue truppe. Un soldato è inciampato in una mina, frantumandogli una gamba e ferendo il colonnello, che si è arrampicato sulla vittima per impedirgli di innescare altre mine. Altri tre soldati sono stati uccisi dall’esplosione di una mina, ma il colonnello ha portato i sopravvissuti in salvo.

Il tenente colonnello Schwarzkopf era disposto a rischiare la vita per i suoi uomini. “(Articolo del New York Times di Robert McFadden)

Barbara Walters stava intervistando il generale Norman Schwarzkopf e gli ha chiesto di definire la leadership.

Il generale Schwarzkopf ha detto: “È competenza, cosa più importante, è carattere. Sta prendendo azione. Suo facendo la cosa giusta (etico)cosa.”

Nel mondo degli affari queste sono le stesse quattro qualità necessarie per il successo.

Barbara Walters ha chiesto al generale Schwarzkopf “Cosa vuoi sulla tua lapide?”

Il generale Schwarzkopf ha detto: “Voglio che dica:” Amava la sua famiglia e amava le sue truppe, e loro lo amavano “.

Se ti chiedessero: “Cosa vuoi sulla tua lapide? Cosa risponderesti?

Zig Ziglar, esperto motivazionale, afferma: “La compassione, l’amore e la simpatia sono decisamente parte della formula del successo. Avere la capacità di camminare nei panni di un altro è di fondamentale importanza. Quando sai veramente come si sente l’altra persona, può comunicare con lui o lei più facilmente e condurre in modo più efficace “. Il generale Schwarzkopf lo sapeva!

Il generale H. Norman Schwarzkopf ha detto: “Non c’è niente di sbagliato nell’avere paura. E il vero coraggio non è non aver paura. Il vero coraggio è avere paura, e andare avanti e fare comunque il proprio lavoro, questo è il coraggio”.

Quali sono le cinque qualità di leadership che il generale Schwarzkopf ha identificato, esemplificato e insegnato per il successo?

1) Competenza,

2) Carattere,

3) Agire,

4) Fare sempre la cosa giusta (eticamente) e avere

5) Coraggio.

Sviluppando queste cinque qualità di leadership del generale Norman Schwarzkopf anche tu diventerai un leader esemplare!

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *