wapt image 1495 Il giusto atteggiamento per la gestione del tempo
Redazionali

Il giusto atteggiamento per la gestione del tempo

Avere l’atteggiamento giusto!

Gli aspetti critici della gestione del tempo sono il desiderio di cambiare e la dedizione all’implementazione delle pratiche di gestione del tempo. Penso che tutti abbiamo momenti in cui abbiamo il desiderio di cambiare ma dopo una settimana o giù di lì tutto viene dimenticato o messo nel cestino troppo difficile.

La cosa numero uno che è necessario per applicare le modifiche alla gestione del tempo è il desiderio di farlo. Se non vuoi cambiare, ovviamente non succederà nulla. Ma se ti impegni a fare le cose in modo diverso, accadranno cose diverse.

Andrew Carnegie era un industriale americano nato in Scozia nel 1835. Dagli inizi molto modesti è diventato uno degli uomini più ricchi del mondo.

Credeva che tutti dovessero avere accesso a un’istruzione e ha sviluppato il Carnegie Institute. Carnegie alla fine ha speso la maggior parte della sua ricchezza con la creazione di 2500 biblioteche in tutto il mondo e la donazione di oltre 7600 organi alle chiese.

Una delle cose che incuriosiva Carnegie era ciò che differenziava le persone che avevano successo da quelle che non lo erano. Ha stabilito uno studio di ricerca che ha considerato quanto le persone di successo diventassero in quel modo. I risultati restituiti da questo studio hanno stabilito che il 7,5% del successo potrebbe essere attribuito alla conoscenza. Il 7,5% del successo è stato attribuito all’abilità che è il modo in cui viene applicata la conoscenza e l’85% è l’atteggiamento.

Questo studio ha rivelato ciò che è evidente nella vita di tutti i giorni oggi. Se usiamo gli sportivi come esempio, potremmo prendere Michael Jordan o Roger Federer come atleti che sono entrambi molto abili e ben informati, ma è la loro determinazione a vincere che li eleva alle vette che consentono loro di avere successo negli sport scelti.

Si applica anche alle situazioni lavorative quotidiane in cui 2 persone sono perfettamente in grado di fare lo stesso lavoro ma una è più ambiziosa ed è pronta a fare ciò che serve per avere successo. Sono sicuro che l’avete visto tutti sul posto di lavoro. Alcune persone sembrano avere tutte le capacità ma non riescono ad applicare se stesse e qualcun altro potrebbe non avere il talento per iniziare, ma con perseveranza e duro lavoro riesce a migliorare la propria posizione.

Il punto di questa storia è dimostrare che chiunque abbia il desiderio di cambiare può farlo. Il nostro principale fattore limitante siamo noi stessi. Quando Michael Jordan era al liceo non faceva parte della squadra. Così è andato via, ha fatto pratica e ha dimostrato all’allenatore di avere l’atteggiamento giusto. È cresciuto anche di 6 pollici che sicuramente ha aiutato, ma aveva la voglia e la dedizione di migliorare.

Quindi se quello che stai facendo non ti dà i risultati di cui hai bisogno, perché lo stai facendo? Modificando il modo in cui fai le cose e spingendoti fuori dalla tua zona di comfort sarai in grado di ottenere i risultati e i cambiamenti che desideri.

Questo è così importante per essere un buon manager del tempo. Per vedere risultati realistici, devi essere in grado di applicarti in modo coerente. Devi voler cambiare le tue abitudini esistenti e sviluppare una routine a cui attenersi. Sfortunatamente, tutti gli strumenti di gestione del tempo disponibili sono inutili se non vengono utilizzati in modo coerente e continuativo.

Per diventare un maestro della gestione del tempo devi prima diventare un maestro del cambiamento.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *