wapt image 1505 Donne in leadership: un cambiamento di mentalità?
Redazionali

Donne in leadership: un cambiamento di mentalità?

Per anni alle donne è stato detto che per avere successo sul posto di lavoro devono “comportarsi più come uomini”. In questi giorni, tuttavia, quella mentalità sta iniziando a cambiare e le donne vengono ora viste come dotate di tratti speciali che consentono loro di essere leader efficaci.

Quali sono questi tratti? E gli stereotipi di genere rappresentano ancora delle sfide per le donne?

Nonostante il fatto che il 50% della popolazione attiva sia composta da donne e che oltre il 50% delle donne abbia posizioni manageriali, ricoprono ancora solo il 15,7% delle posizioni di livello C nelle aziende Fortune 500. Secondo un recente studio di Catalyst, Inc., gli stereotipi di genere continuano a impedire alle donne di raggiungere il vertice.

Lo studio sottolinea il fatto che le donne spesso si trovano nel proverbiale “doppio legame”. Se guidano in modo collaborativo, sono spesso visti come “troppo morbidi”. Se sono troppo aggressivi, sono spesso visti come “poco femminili”. In conclusione: secondo lo studio, raramente le donne sono viste come competenti e benvolute.

Ci sono alcuni, tuttavia, che vedono questa mentalità rallentare iniziando a cambiare. “Piuttosto che le donne che cambiano per adattarsi al clima aziendale, vedo che il clima aziendale si sta muovendo verso un modello più nutritivo e collaborativo che supporta i punti di forza intrinseci delle donne”, afferma Amy Coulter, vice presidente e fondatrice di VisionShare Inc. a Minneapolis.

Amy Brenengen, direttrice, Office on the Economic Status of Women in St. Paul, Minnesota, fa eco a questo sentimento. “Sembra che i tratti che una volta erano visti come ‘tradizionalmente femminili’ ora stiano assumendo un punto di vista più positivo e tradizionale in termini di come vengono guidate le organizzazioni e le entità”, spiega Brenengen.

Riconoscendo i talenti unici che le donne portano sul posto di lavoro, alcune organizzazioni stanno apportando cambiamenti per promuovere un ambiente più “femminile”. In un recente articolo di Newsweek intitolato “Women and Leadership”, Donna Orender, presidente della Women’s National Basketball Association (WNBA), osserva che le donne sono più collegiali e concentrate sul team building. Secondo Coulter, “La gestione dall’alto verso il basso viene sostituita da approcci di squadra e orari flessibili e orientati alla famiglia sono più la norma che l’eccezione. Ci è voluto tempo, ma il posto di lavoro oggi sta abbracciando i punti di forza delle donne”.

Troppo spesso sembra che le donne leader si concentrino troppo sul tentativo di rimediare [perceived] debolezze o tratti insoliti per gli uomini. Nel loro libro “Now Discover Your Strengths”, gli autori Marcus Buckingham e Donald O. Clifton, sottolineano che le donne [and men] bisogno di capitalizzare i propri punti di forza e talenti, piuttosto che concentrarsi sulle proprie debolezze.

Mentre alcune donne iniziano a frantumare il soffitto di vetro, altre rimangono incollate al pavimento appiccicoso. Sembra che la chiave che apre la porta al successo sia che le donne sul posto di lavoro riconoscano e si concentrino sui loro punti di forza. Col passare del tempo, sempre più aziende realizzeranno presto i regali speciali che le donne offrono e le ricompenseranno per questo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *