wapt image 1786 Creare un bilancio per la chiesa per la prima volta
Redazionali

Creare un bilancio per la chiesa per la prima volta

Disporre di un budget è una caratteristica utile per una chiesa o un’organizzazione senza scopo di lucro. Il budget è una metrica importante per valutare le prestazioni annuali delle attività della chiesa. Un budget consente inoltre ai lavoratori di agire in modo in qualche modo autonomo fintanto che rimangono entro i confini del budget.

Impostare un budget per la prima volta può essere una sfida. All’inizio, può sembrare che non ci siano nemmeno abbastanza soldi in arrivo per preoccuparsi di un piano del genere. In realtà, gestire piccole somme di denaro può essere molto utile. Col tempo, man mano che la struttura del budget cresce, cresce anche la libertà che deriva dall’avere un piano di spesa strutturato.

Allora, da dove si inizia a costruire un budget. Se la chiesa ha una storia di spese precedenti, questo è spesso il posto migliore per iniziare. Se ci sono diversi anni di spesa storica, è ancora meglio. Con un anno di storia, potrebbero esserci anomalie di spesa come acquisti una tantum o emergenze che non si ripresenteranno di anno in anno. Con diversi anni di storia, le spese possono essere mediate e la probabilità di normali abitudini di spesa dovrebbe essere facile da stabilire.

Inizia con un modello di spesa mensile per mese. Valuta le spese ricorrenti. Spesso sono i “costi fissi” di un’organizzazione. Stipendi, servizi pubblici, manutenzione regolare, forniture per ufficio ed eventi programmati spesso rientrano in queste categorie. Molto spesso, questi costi rappresentano il novanta per cento della spesa dell’organizzazione. La parte restante della spesa può essere destinata ad acquisti una tantum, alla sostituzione di vecchie apparecchiature, allo sfruttamento di nuove opportunità e agli aumenti di stipendio e manutenzione. Ovviamente, non ci sono molti soldi disponibili per questi articoli. Occorre quindi tenere conto di un piano di spesa pluriennale per nuovi acquisti e aumenti salariali.

Se esiste un piano dei conti, a ogni elemento principale nell’elenco dei conti può essere assegnato un importo di budget. Se un elenco non esiste, di solito è una buona idea creare un elenco completo di account o categorie di spesa, quindi assegnare un importo in dollari a ciascun elemento dell’elenco.

Una volta che le cifre preventivate sono a posto, può essere prodotta una revisione periodica della spesa effettiva rispetto alla spesa preventivata. Accade spesso che la spesa a volte avvenga più velocemente o più lentamente rispetto ai tempi previsti dal budget. In una revisione, è utile confrontare la spesa effettiva con un budget dall’inizio dell’anno. In questo modo, se la spesa è inferiore al previsto, il denaro può essere accantonato per soddisfare gli importi di budget noti che si verificheranno prima della fine dell’anno.

Un budget è uno strumento importante per gestire in modo efficiente una chiesa o un’organizzazione. Aiuta a mantenere il controllo delle spese. Consente ai lavoratori di lavorare in modo autonomo. Fornisce inoltre una metrica per valutare l’efficienza di esecuzione dell’organizzazione.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *