wapt image 1683 ABC della leadership - Z è per Zest
Azienda | Redazionali

ABC della leadership – Z è per Zest

Un aspetto dell’essere un leader efficace che è veramente importante è che lui o lei ha una vera gioia di vivere. Non si tratta solo di affari, ma in tutti gli aspetti della loro vita, inclusi famiglia, volontariato, amici, hobby, esercizio fisico, spiritualità, ecc. Apprezzano tutto ciò che hanno e mostrano questa gratitudine in molti modi. Servono anche come modelli di ruolo per i loro dipendenti e per altri, compresi quelli che vivono nelle loro comunità.

Sfortunatamente, oggi non vediamo necessariamente questi tipi di leader rappresentati molto nei media. Invece i leader spietati e / o incompetenti sono quelli che sono sempre sotto i riflettori così come gli altri che guadagnano grandi compensi e / o partecipano a eventi di alto livello. I leader che apprezzano veramente i propri dipendenti e talvolta fanno sacrifici personali per il bene dell’organizzazione non sono mai quelli che vengono evidenziati.

I leader sono sottoposti a un’enorme pressione che spesso può causare disturbi legati allo stress. Un leader ben equilibrato comprende che la cura di sé, incluso il “prendersi delle pause”, è molto necessario. Distaccandosi periodicamente dalle sfide del lavoro, i leader sono in grado di ricaricarsi, il che si spera consentirà loro di portare una nuova prospettiva ai problemi che devono affrontare quando tornano in ufficio. È anche importante che tutti in azienda possano avere un “vero” tempo libero. Fortunatamente più aziende se ne stanno rendendo conto, tuttavia, il burn-out è ancora in aumento. Proprio come un’auto che funziona troppo a lungo, alla fine rimarrà senza benzina e le parti si usureranno; i nostri corpi sono allo stesso modo e si logoreranno se non facciamo pause e ci diamo il tempo di ricaricarci.

Quando è stata l’ultima volta che hai incoraggiato i membri del tuo team a prendersi davvero una “pausa”? Quando hai dato il permesso a te stesso di fare lo stesso? Se stai lottando con questo, dedica cinque minuti a fare da solo il brainstorming su tutte le cose che vorresti fare, ma continua a scusarti. Forse è imparare un nuovo hobby o fare un’escursione come un viaggio in bicicletta attraverso la regione vinicola della California. Qualunque cosa sia, fallo accadere. Il tempo non si ferma e prima che tu te ne accorga la tua gioia di vivere è svanita, e invece ti rendi conto di essere su quella ruota del criceto che gira e gira senza arrivare da nessuna parte.

Altra parola “Z” su cui riflettere: zelo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *