wapt image 1579 15 consigli per la gestione del tempo per gli scrittori
Redazionali

15 consigli per la gestione del tempo per gli scrittori

Molti scrittori trovano la gestione del tempo almeno un problema minore, mentre per altri può essere un problema importante, specialmente quelli che non riescono mai a trovare il tempo per scrivere. I seguenti suggerimenti potrebbero non eliminare completamente tutti i problemi di gestione del tempo di scrittura, ma si spera che ridurranno al minimo i problemi di gestione del tempo.

  1. Tieni traccia del tuo tempo. Se scopri che semplicemente non hai idea di dove sia andato il tempo in modo coerente, allora è il momento di iniziare a monitorare il tuo tempo. Prenditi una o due settimane per registrare come trascorri il tuo tempo dal momento in cui ti alzi la mattina fino a quando vai a letto. Usa un quaderno a spirale, suddiviso in colonne: colonna di sinistra per l’ora di inizio e di fine, colonna centrale per una breve descrizione di ciascuna attività e colonna di destra per il tempo necessario per completare quell’attività. Registra il giorno e la data nella parte superiore di ogni pagina. Quindi consulta il diario per determinare dove puoi ridurre le attività (o rimuoverle dalla routine) per creare più tempo per scrivere.
  2. Obiettivi stabiliti. Gli obiettivi danno agli scrittori qualcosa a cui mirare. Potrebbe essere un numero minimo di parole o paragrafi al giorno, un numero minimo di parole o pagine a settimana o un numero minimo di articoli al mese. Raggiungere i tuoi obiettivi manterrà i tuoi progressi di scrittura in avanti.
  3. Metti da parte il tempo solo per la ricerca. Dover continuare a smettere di cercare fatti che non conosci interrompe qualsiasi programma di scrittura, riduce il tempo di scrittura disponibile e distrae gli scrittori dai loro obiettivi di scrittura. Metti da parte un tempo regolare per cercare le informazioni necessarie per scrivere per la settimana. Quindi il tuo tempo di scrittura sarà disponibile solo per la scrittura.
  4. Doppio dovere di ricerca. Quando cerchi un articolo o qualsiasi altro pezzo di scrittura, cerca con più storie in mente, sia di narrativa che di saggistica. Ponetevi questa domanda: “Per quante storie, articoli o romanzi possono essere utilizzate queste informazioni?” Ciò significa che otterrai la quantità massima di tempo di scrittura da una quantità minima di tempo di ricerca.
  5. Usa il tempo di ricerca per scambiare idee su altre idee. Usa la ricerca precedente per raccogliere quante più nuove idee possibile. Dopo aver creato un elenco di titoli per la settimana, esamina tutte le tue ricerche precedenti su argomenti simili e usalo per compilare alcuni dettagli sotto ciascun argomento. Ciò ridurrà alcune delle ricerche che dovrai eseguire.
  6. Ri-inclina o aggiorna un vecchio articolo. Scava alcuni dei tuoi vecchi articoli e fai un brainstorming su alcuni modi per riscriverli da una diversa angolazione o per aggiornare le informazioni, entrambi richiederanno solo un minimo di ricerca aggiuntiva. Poiché la maggior parte della scrittura è già stata eseguita, il tempo di scrittura per questi “nuovi” articoli sarà leggermente ridotto perché sarà necessario solo rielaborare ciò che è già stato scritto.
  7. Fare uso di sale d’attesa e altre perdite di tempo. Ci sono un sacco di volte in cui dobbiamo aspettare nella sala d’attesa di un dottore, aspettare nella fila di ritiro della scuola che i nostri figli escano da scuola, aspettare i nostri bambini agli allenamenti di ginnastica. Piuttosto che star seduto lì boredly guardando le vecchie riviste o ascoltando di nascosto le telefonate ancora più noiose di altre persone, porta con te i tuoi scritti, sul laptop o scrivendo a mano con carta e penna. Sfrutta quel tempo altrimenti sprecato trasformandolo in tempo di scrittura. Uno dei grandi vantaggi della scrittura è che è portatile.
  8. Tieni carta e penna con te in ogni momento.Ciò ti consente di prendere appunti su tutte le nuove idee che ti vengono in mente nei momenti più strani. Altre volte, potresti scoprire che la tua mente sta vagando, pensando a qualcosa di diverso dalla scrittura, quando improvvisamente, la soluzione appare per quel problema che hai avuto con un particolare pezzo. Scrivilo adesso, mentre ci pensi. Quindi mettiti al lavoro per risolvere il problema nella tua prossima sessione di scrittura.
  9. Invia te stesso e-mail.Questa è la versione elettronica di avere a disposizione carta e penna. Mentre ti occupi delle altre faccende della vita mentre sei al computer – sai, pagare le bollette, fissare appuntamenti, impostare il programma di car pooling – o effettuare chiamate sul tuo smartphone, un’idea ti colpisce sui pezzi su cui stai lavorando. Invia a te stesso un’e-mail mentre ci pensi, quindi continua a completare le faccende essenziali della tua vita quotidiana.
  10. Fai delle pause. Molti di noi sono stati addestrati a credere che dobbiamo rimanere alla scrivania, a scrivere, anche se la nostra mente e il nostro corpo stanno gridando per una pausa. In questi momenti, non lavoriamo ai nostri livelli più efficienti e di conseguenza le parole che mettiamo nella pagina non sono le migliori. Dobbiamo fare pause occasionali per ricaricare le batterie. Potrebbe essere solo per fare una pausa per il bagno in modo da non operare da un luogo di disagio. Oppure potremmo aver bisogno di pranzare o fare una pausa per nutrire e ringiovanire il nostro cervello e il nostro corpo, quindi siamo svegli e vigili quando torniamo alla scrivania.
  11. Mangia bene. Una dieta sana mantiene il cervello dei nostri scrittori in buone condizioni. Non saltare i pasti, soprattutto la colazione, e mangia spuntini sani se il tuo cervello e il tuo corpo ne hanno bisogno. Riduci la caffeina. Troppo ti renderà nervoso, non attento. Riduci o elimina l’alcol. Non ti rende uno scrittore migliore, ti rende solo un alcolizzato che spreca troppo tempo prezioso per scrivere essendo ubriaco, o almeno ronzato.
  12. Mantieni flessibile la tua scrittura da fare. A volte, gli scrittori scoprono che i pezzi su cui hanno deciso di lavorare durante i loro periodi di scrittura, semplicemente non funzionano per loro quel giorno. Ma un altro pezzo li sta chiamando. Non esiste una legge che dica che devi attenersi a un programma di scrittura esattamente come l’hai pianificato. A volte è più efficiente scrivere il pezzo che viene facilmente anche da te e salvare il pezzo più difficile per un giorno in cui sarà più facile scrivere.
  13. Bilancia il tuo carico di lavoro. “Un po ‘di sciocchezze ogni tanto viene apprezzato dagli uomini più saggi.” L’ho sentito nel film “Willie Wonka”, la versione di Gene Wilder. Questa è una versione molto più lunga della regola “Take Breaks” sopra. Questo ti richiede di prenderti un giorno libero, o anche una settimana o due, per allontanarti dalla scrivania per un po ‘. Ti implora di distrarti completamente dallo scrivere e passare del tempo con la tua famiglia, facendo cose divertenti come fare picnic, andare a nuotare in spiaggia o guardare un film e giocare a giochi da tavolo. L’unica regola è che non ti è permesso scrivere o anche solo pensare di scrivere. Ti è permesso solo divertirti, bilanciare il lavoro.
  14. Impara quando dire “No”. Alcuni lavori di scrittura non valgono il nostro tempo perché (a) non pagano abbastanza, (b) impiegheranno così tanto del tuo tempo di scrittura che non avrai tempo per altri lavori pagati, o (c) richiederanno troppo tempo lontano dalla tua famiglia. Impara a dire “no” a questi progetti, a meno che non ci sia una buona ragione per dire “sì”. Inoltre, gli scrittori devono imparare a dire “no” ad amici e familiari che insistono nel chiamare “solo per chattare” durante i loro regolari periodi di scrittura. Ci sono molti buoni libri e articoli con ottimi suggerimenti su come gestire queste intrusioni di tempo di scrittura, educatamente. Vale la pena dedicare del tempo alla ricerca.
  15. Perditempo. Tra i molti problemi di gestione del tempo che gli scrittori incontrano ci sono quei demoni personali noti come acque del tempo. I principali perditempo includono: procrastinare, dedicare troppo tempo a “cose” improduttive che non ci aiutano con la nostra scrittura o qualsiasi altra cosa, passare troppo tempo a organizzare e riorganizzare i nostri spazi di scrittura e le nostre liste di cose da fare. , guardare la TV, rispondere alle e-mail, leggere il giornale, rispondere alle telefonate, leggere (libri, giornali, riviste) invece di scrivere, consentire le interruzioni e la sempre più diffusa navigazione in rete. Eliminando questi perditempo o riducendoli al minimo assoluto, avremo più tempo per scrivere.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *